whatsapp-image-2019-03-05-at-10-11-56
09mar

Lo scorso 2 marzo si è tenuta la festa di avvio del progetto Pollicino. Al taglio del nastro erano presenti il vice-sindaco Mimma Savigni, l’assessore ai Servizi Sociali Antonella Vivi e Don Marco Ferrari, a rappresentanza della Caritas ed in particolare  della Caritas Unità Pastorale Madonna del Carmelo – Parrocchia S.S.Consolata Sassuolo.

Si tratta di un progetto fortemente voluto dall’Amministrazione e dalla Caritas, per dare accoglienza temporanea a uomini soli, in situazione di disagio socio-abitativo e relazionale. L’amministrazione ha messo a disposizione n. 3 appartamenti,  di cui sosterrà le spese di gestione; i Servizi Sociali individuano le persone da inserire mentre i volontari  della Caritas accompagneranno e sosterranno, con varie attività, le persone. A fianco della Caritas è inoltre presente una vasta rete di volontari di Associazioni del territorio quali Croce Rossa, Il Melograno, e Nuovamente

L’accoglienza, nella logica di questo innovativo progetto, è costituita da una concreta e adeguata sistemazione abitativa, ma anche da un sereno accompagnamento relazionale, dalla semplice vicinanza umana. Obiettivo questo che è raggiungibile solo attraverso una vera  collaborazione tra l’Amministrazione, da una parte, e i volontari  della rete di solidarietà presente a Sassuolo. Così, oltre a Servizi Sociali e Caritas in prima linea, il progetto Pollicino si realizza grazie alle  associazioni a conferma del fatto che Sassuolo è città viva, capace di accoglienza.